Confronta gli annunci

La perfetta acquisizione immobiliare

  • 21 Dicembre 2020
  • News
  • 0
La perfetta acquisizione immobiliare

Il lavoro di un agente immobiliare si compone di tanti passaggi e la vendita dell’immobile è solo il pezzo finale del puzzle. L’avventura di un agente immobiliare ha inizio con l’acquisizione immobiliare, che rappresenta il momento cruciale di tutta l’attività di compravendita.

Scovare un immobile appetibile agli occhi di potenziali acquirenti è una tra le più importanti operazioni.

In base a come è strutturata la propria Agenzia e alla natura degli agenti immobiliari che vi lavorano, si deciderà se orientarsi di più verso una ricerca attiva o passiva.
L’una non esclude l’altra, anzi, i migliori risultati si raggiungono se le due sono utilizzate in perfetta sinergia. Ma partiamo dalle basi.

 

Come si diventa agente immobiliare? Al giorno d’oggi, l’agente immobiliare è una delle figure professionali più richieste nel mondo del lavoro. Chi intende intraprendere questa carriera è bene possieda ottime capacità di mediazione e ottime conoscenze del marketing immobiliare, oltre a una profonda conoscenza del mercato locale e generale.

Per diventare agente immobiliare è inoltre necessario aver frequentato un corso di formazione specifico e riconosciuto, aver superato l’esame finale che consiste in una prova scritta e una prova orale, e aver conseguito il cosiddetto “patentino”, ossia una licenza che abilita legalmente allo svolgimento di questo lavoro.

 

Cosa si intende per acquisizione immobiliare? Il significato di “acquisizione immobiliare” consiste nell’acquisire in esclusiva l’incarico di vendita o di locazione di un immobile nel mercato.
L’acquisizione immobiliare è una fase fondamentale per un agente, poiché su questa operazione si basa gran parte della sua professionalità.
In questo mestiere, lavorare bene a monte dell’intero processo di vendita può facilitare tutte le attività che vengono dopo. In altre parole, partire da una buona acquisizione immobiliare e riuscire a raccogliere una selezione di immobili che maggiormente intercettano le esigenze della domanda può davvero fare la differenza.

Su questo argomento non vogliamo però annoiarti oltre, un po’ perché esistono tantissimi libri sull’acquisizione immobiliare, un po’ perché non vogliamo svelare i trucchi del mestiere.

Veniamo quindi a un’altra fase del processo di acquisizione immobiliare che merita attenzione: il primo appuntamento con il potenziale cliente. Da questo incontro dipende il successo delle fasi successive che conducono al processo di compravendita.

Acquisire clienti non è un processo così semplice e immediato come potrebbe sembrare da fuori. Dietro le quinte è necessario lavorare con costanza sulla promozione e sulla reputazione della propria Agenzia immobiliare. Solo così sarà possibile creare valore e autorevolezza, e stabilire un rapporto di fiducia con i clienti.

Come avrai capito leggendo fin qui, una perfetta acquisizione immobiliare comprende molteplici aspetti, che possono essere più o meno complicati, e la figura di un agente immobiliare non si limita ad acquisire e a rivendere immobili, bensì ti accompagna nella scelta della soluzione abitativa presente sul mercato più adatta alle tue esigenze.

 

Scopri tutti i servizi erogati dalla nostra Agenzia immobiliare con sede ad Egna e contattaci senza impegno per qualsiasi evenienza!

Post correlati

  • News

Quanto rende una casa in affitto?

Molti proprietari di case si domandano spesso quanto può essere conveniente affittare un immobile...

Continua a leggere
  • News

Cerchi una casa ecologica in Trentino Alto Adige?

Comprare casa in montagna è un ottimo modo di investire i propri risparmi. Comprare casa in...

Continua a leggere
  • News

Chiarimenti e durata massima del contratto preliminare di compravendita

Il contratto preliminare di compravendita è un importante strumento con il quale le parti che...

Continua a leggere

Partecipa alla discussione